Editor: L.Cappelletti

Testo:

ἐπὶ Φιλο-

κράτεως

ΑNAY Θεόδ-

ωρος Ἀρτ-

5   έμωνος

λογ(ιστάς)

ἐπὶ Ἀπέ̣λ̣[λιος]

τοῦ Ἀρτεμ̣[ᾶ]

ΑN Ἀρτέμ-

10 ων Ἀρτέμω-

νος λογ(ιστάς)

ἐπὶ Ἀπέλλιος

[ἐπὶ] Δ̣ιονυσίου

[τοῦ Ἡ]ρακλείου

15 [—]άγαθ[o]ς [—]

[—]TH[—]

(Pugliese Carratelli 1956)

 

Traduzione: “Nell’anno di carica di Philokrates ANAY, Theodoros figlio di Artemon log(istas), nell’anno di carica di Apellis figlio di Artemas AN, Artemon figlio di Artemon log(istas), nell’anno di carica di Apellis, [nell’anno di carica] di Dionysios figlio di Herakleios [—]agathos [—] [—-]TH[—]”. (L.Cappelletti)

 

Luogo di ritrovamento: trovata a Palazzolo Acreide (Siracusa), nella spianata sovrastante il teatro

Supporto: piccola stele calcarea, spezzata in basso (alt. 42 cm; largh. 16 cm; sp. 5, 5 cm)

Numero d’inventario/Luogo di conservazione: Siracusa, Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi”, nr. 45309

Datazione: II sec. a.C. (EDR154712 et alii)

Bibliografia: BE 1959, 546; EDR154712; TM645321; EDCS-39300391; EDCS-71000506; PHI175412; ISic002965; W.HÜTTL, Verfassungsgeschichte von Syrakus, Prag 1929, 33-34, 84; P.ORSI, Notiziario archeologico sulla Sicilia orientale, Il Mondo Classico, 1.2, 1931, 40-52, 52; G.PUGLIESE CARRATELLI, Silloge delle epigrafi acrensi, in: L.Bernabò Brea (ed.), Akrai, Catania 1956, 151-181, 154-155 nr. 3 (Tav. XXXIV foto); F.CORDANO, Le istituzioni delle città greche di Sicilia nelle fonti epigrafiche, in: M.I.Gulletta (ed.), Sicilia Epigraphica, Atti del Convegno Internazionale, Erice, 15-18 ottobre 1998, Pisa 1999, 149-158, 154; F.GHINATTI, Le organizzazioni civiche siceliote, Kokalos 46, 2000, 31-73, 32-36, 66; L.CAPPELLETTI, Sacerdozi eponimi di Sicilia: il caso siracusano, Athenaeum 108.2, 2020, 357-374, 368 nt. 41.